Nuova pista di atletica telecamere e tornelli: paga tutto il Comune

Finanziato l’intervento di riqualificazione del Polisportivo da 700 mila euro. Via al cantiere il prossimo anno

belluno

Il Natale arriva con un mese di anticipo in piazzale della Resistenza. L’avanzo di amministrazione 2020, applicato alla variazione al bilancio che sarà portata in consiglio lunedì, finanzia la sostituzione della pista di atletica al Polisportivo. Da anni le società segnalano la necessità di un intervento radicale, e il Comune aveva anche partecipato al Bando sport e periferie per trovare i contributi necessari (senza esito). Ora ci pensa direttamente Palazzo Rosso, stanziando i 700 mila euro che servono.


Nei prossimi mesi sarà fatta la progettazione esecutiva, l’obiettivo è aprire il cantiere il prossimo anno e concluderlo entro Natale.

«Ringrazio i consiglieri del mio gruppo, Belluno D+, che hanno lavorato molto affinché quest’opera venisse inserita nella variazione», spiega l’assessore allo sport, Marco Bogo. «Ringrazio ovviamente il vicesindaco per aver accettato questa scommessa e ringrazio tutte le persone che in questi anni hanno lavorato al progetto». Quando Bogo è stato nominato assessore, infatti, non c’era nemmeno uno studio preliminare per il Polisportivo. Ora c’è un progetto definitivo, che presta diventerà esecutivo.

E che comprende, oltre alla sostituzione della pista di atletica, anche l’installazione di un impianto di videosorveglianza nella zona degli spogliatoi (specie quelli sotto la gradinata Est) e dei tornelli per l’accesso alla pista di atletica. «È il progetto con quale avevamo partecipato al Bando sport e periferie», ricorda Bogo. «Funzioneranno in maniera simile a quelli presenti in piscina: si accederà con un badge che rileverà le presenze. Così non entreranno in pista persone che non possono farlo». La prossima settimana ci sarà un passaggio in Fidal (la federazione italiana atletica leggera), perché serve un parere tecnico. Il prossimo anno si aprirà il cantiere di un’opera attesa da anni, che trasformerà il volto del Polisportivo.

Così come inizieranno i lavori di riqualificazione del Palasport, finanziati dalla Regione con un milione di euro, altro colpo messo a segno dall’assessore Bogo, che in tre anni e mezzo ha messo a punto progetti per oltre tre milioni di euro per gli impianti sportivi della città. A gennaio cominceranno quelli sul castello tuffi in piscina: servono 15 mila euro in più perché è aumentato il prezzo dell’acciaio, la cifra è nella variazione al bilancio. —



Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi