Tutti al lavoro per la Coppa di snowboard il 12 dicembre in Faloria

Constantini: «La nevicata ci ha dato una mano. La Tondi è quasi pronta, nonostante le difficoltà legate al Covid»

CORTINA D’AMPEZZO

Prove di inverno sul Faloria e a Col Gallina, dove le piste sono pronte ad accogliere gli assi dello snowboard. «Tra mille difficoltà stiamo lavorando sodo per organizzare la Coppa del mondo siamo perfettamente in linea con il programma», dice soddisfatto Denis Constantini, presidente del comitato organizzatore della tappa del 12 dicembre.


Nevicata propizia

La neve tanto attesa è finalmente arrivata: «La nevicata ci sta aiutando», commenta, «anche per colorare Cortina di bianco. È vero che la gara si terrà a porte chiuse, senza pubblico, ma verrà trasmessa in diretta su Rai Sport e le immagini di Cortina faranno il giro del mondo. Giusto presentarci con il nostro vestito migliore». In queste ore si lavora sulla Tondi per posizionare le strutture metalliche, gli apparati necessari alla sicurezza e gli impianti di illuminazione. Poi si interverrà sul tracciato vero e proprio. «Questa tappa è sicuramente più difficile delle altre da organizzare», ammette Constantini, «in primis per l’emergenza sanitaria, che ci costringe agli straordinari. Con il responsabile della sicurezza sanitaria Andrea Apollonio applichiamo un protocollo Covid che prevede tamponi per staff e atleti a altre procedure. Operazioni complicate, che scoraggiano i volontari a darci una mano. È tutto più macchinoso».

Difficoltà economiche

Con la crisi alle porte, non è facile reperire gli sponsor: «C’è chi ha dovuto fare un passo indietro e altri che hanno ridotto le cifre rispetto agli anni scorsi. Per fortuna abbiamo l’appoggio del Comune e della società Faloria, senza i quali non saremmo nemmeno partiti». Il Comune ha deliberato un contributo di 85 mila euro per lo Snowboard Club Cortina per organizzare l’evento. «Viglio ringraziare di cuore il Comune e la Faloria», sottolinea Constantini, «gli impianti, da decreto, sarebbero chiusi. Stanno creando neve e mettendo a disposizione tutto il necessario solo per noi. Abbiamo instaurato con loro un rapporto eccezionale negli anni e la Coppa di Snowboard è sempre cresciuta. Sarà una bella gara anche quest’anno e mi auguro che in tantissimi se la gustino in televisione».

Arrivano gli atleti

Sono arrivati a Cortina i primi atleti: le squadre di Germania, Canada e Russia si tanno allenando a Col Gallina, dove l’Ista ha aperto un tracciato esclusivamente per gli atleti. «Anche l’Ista ci è venuta incontro», prosegue il presidente del Comitato organizzatore, «allestendo la pista nonostante i tanti dubbi legati al prosieguo della stagione. Ci sono canadesi, russi e tedeschi, poi arriveranno anche gli altri. Tutte le squadre saranno qui entro mercoledì o al massimo giovedì prossimo. Continueranno ad allenarsi sul passo Falzarego e poi il 12 in Faloria sarà gara». Gli azzurri in questi giorni si stanno preparando in quel di Livigno, con il direttore sportivo Cesare Pisoni che ha convocato, per il raduno di tre giorni in programma fino a oggi, Aaron March, Roland Fischnaller, Mirko Felicetti, Edwin Coratti, Daniele Bagozza e Nadya Ochner, seguiti dai tecnici Rudy Galli, Alessio Amorth, Matteo Artina e Jacopo Bardini. Assente giustificato Maurizio Bormolini, ancora in fase di recupero dopo l'operazione al ginocchio destro. —
 

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi