Allarme meteo: pericolo neve e gelicidio

La Protezione civile regionale lancia l'allerta a Comuni e gestori delle strade per la giornata di giovedì 21 gennaio

BELLUNO

Il Centro funzionale decentrato della Protezione civile regionale ha emesso un bollettino meteo dove si evidenzia, per oggi, lo stato di attenzione per gelate sulla fascia alpina e prealpina. La Protezione Civile, a seconda dell’intensità dei fenomeni, può riconfigurare lo stato di attenzione in stato di pre-allarme o allarme.

Sono previste deboli nevicate sulle zone montane con limite neve in rialzo in genere oltre i 1000/1200 metri sulle Prealpi e i 900/1100 sulle Dolomiti; alle quote inferiori e in alcuni fondovalle più freddi sarà possibile la locale formazione di gelicidio (pioggia che si congela al suolo), sulle zone prealpine specie al mattino, sulle Dolomiti localmente possibile anche nel pomeriggio.

«Tramite questo bollettino meteo», dicono dalla Protezione civile regionale, «si raccomandano le amministrazioni locali affinché avviino tutte le procedure necessarie di allertamento per le previste criticità nel territorio di competenza e anche gli enti gestori delle infrastrutture stradali e ferroviarie affinché assumano ogni iniziativa utile a garantire la funzionalità e la sicurezza della viabilità».

Per quel che riguarda le previsioni, oggi è previsto un peggioramento del tempo, che risulterà debolmente perturbato, dapprima sulle Prealpi e successivamente sulle Dolomiti. Il cielo rimarrà molto nuvoloso o coperto tutto il giorno. Ambiente uggioso in un contesto termico meno freddo nei fondovalle prealpini, mentre il ritorno della neve in montagna manterrà un atmosfera invernale sopra i 1000/1200 metri. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi