Chiesa feltrina in lutto: è morto don Tarsillo Bernardi

Il sacerdote, colpito dal coronavirus a fine ottobre, era ricoverato in ospedale a Feltre

Chiesa feltrina in lutto per la morte  di  don Tarsillo Bernardi  avvenuta in ospedale a Feltre nella tarda serata di  sabato 30 gennaio. L'ex parroco di Foen aveva 74 anni ed  era ricoverato da alcuni giorni; alla fine di ottobre era stato colpito dal coronavirus.

Era nato a Zovon di Vo’ Euganeo (PD) il 15 agosto 1946, figlio di Ermenegildo e Agnese Calaon. Seguendo il fratello Liviano, entrò nei seminari diocesani, dove frequentò i corsi umanistici e teologici, fino all’ordinazione presbiterale, avvenuta il 3 giugno 1972.

Fu vicario cooperatore a Lamon dal 1972 al 1977. Poi parroco a Zorzoi dal 1977 al 1987, assumendo anche l’incarico di amministratore parrocchiale di Servo dal 1981 al 1987. Quindi  assunse la guida della parrocchia di Foen fino al dicembre 2010, svolgendo anche il servizio di direttore spirituale nel seminario vescovile di Feltre (1988-1991) e di assistente diocesano dell’Unione dei sacristi (1988-1994).

Negli ultimi anni era stato vicario parrocchiale di Lamon, Arina e San Donato. L'attuale parroco lamonese, don Giorgio Aresi,  lo ha ricordato sul sito della Diocesi di Belluno-Feltre come «un uomo e sacerdote con un animo buono e una grande umanità che sapeva trasmettere subito a ogni persona che incontrava. Ovunque è andato ha lasciato un segno di affetti e relazioni profonde che lo hanno fatto amare da tutti. Anche nelle celebrazioni sapeva comunicare la bellezza della liturgia nella semplicità dello stile, ma nella profondità di ciò che celebrava». 

Video del giorno

L'Unesco proclama l' "Amazzonia d'Europa": ecco la prima riserva al mondo che unisce 5 nazioni

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi