Contenuto riservato agli abbonati

Pericolo incendi boschivi: è scattata l’allerta in 26 comuni bellunesi

Alano, Alpago, Arsiè, Belluno, Borgo Valbelluna, Cesio, Chies, Feltre, Fonzaso, Lamon, Limana, Longarone, Ospitale, Pedavena, Ponte nelle Alpi, Quero Vas, Sedico, Seren, Sospirolo,Soverzene, Sovramonte, S. Giustina, San Gregorio, Tambre, Val di Zoldo e Zoppè

BELLUNO. Viste le condizioni meteo-climatiche e della vegetazione, la Protezione civile regionale ha dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi. In provincia, eccezion fatta per quei territori dove la neve funge da deterrente, sono 26 i Comuni interessati dall’ordinanza: Alano, Alpago, Arsiè, Belluno, Borgo Valbelluna, Cesio, Chies, Feltre, Fonzaso, Lamon, Limana, Longarone, Ospitale, Pedavena, Ponte nelle Alpi, Quero Vas, Sedico, Seren, Sospirolo,Soverzene, Sovramonte, S.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Carabinieri sulle piste da sci del Bellunese, tra soccorsi e controlli

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi