Contenuto riservato agli abbonati

Lavori in A27 per tutta l’estate, la rabbia degli operatori del turismo

La canna sud della galleria del monte Baldo resterà chiusa fino a ottobre, inevitabili i disagi estivi. Confindustria: «Non possiamo ritrovarci nelle condizioni di giugno e luglio del 2020»

BELLUNO. Un'altra estate  di passione, l’ennesima, per chi percorrerà l’autostrada A27, tra Pian di Vedoia e Vittorio Veneto. La canna sud della galleria del monte Baldo resterà chiusa per venti mesi, con la canna nord che diventerà a doppio senso di circolazione. In autunno altre ispezioni verranno fatte alla galleria nord sempre del Baldo ed è probabile che ne conseguirà l’esigenza di analoghe opere, quindi con altre 10 o 20 settimane di chiusura, il prossimo anno. Non mancheranno i disagi per gli utenti della strada, specie nelle settimane clou del turismo estivo.

Il cantiere. «I lavori nella Galleria San Baldo verranno realizzati in tre turni per coprire le 24 ore, mentre il traffico in direzione sud sarà incanalato in una corsia della canna nord», spiega Roberto Pastore, responsabile Direzione Esercizio tronco di Udine. «Sono 1800 l’ora le auto in transito nei momenti di punta. Punteremo a  toglierne 500 o 600 per rendere meno lunghe le code che si sono riscontrate in passato». Una situazione che caratterizza soprattutto i pomeriggi domenicali, dalle 16 circa fino a sera inoltrata. Ecco perchè già a Pian di Vedoia e a Ponte nelle Alpi, gli automobilisti provenienti dal Cadore e diretti verso Padova, Vicenza e il Veneto Occidentale saranno consigliati a raggiungere la Feltrina e a scendere per questa direttrice. Chi, invece, non vuol rischiare quel minimo di coda che comunque ci sarà al Baldo, verrà incanalato sull’Alemagna.

La rabbia dei bellunesi. Memori dei disagi e delle lunghissime code domenicali degli scorsi anni, gli operatori del turismo non ci stanno. «C’è il fortissimo rischio di una nuova estate di disagi sull’A27. Chiedo alle Istituzioni bellunesi di attivarsi immediatamente. Non possiamo ritrovarci nelle condizioni di giugno e luglio del 2020», dice Lorraine Berton, presidente di Confindustria Belluno Dolomiti. «I lavori sulla galleria sud del Monte Baldo lungo l’A27 tra Vittorio Veneto nord e sud sono già iniziati e – stando a quanto comunicato – dureranno fino a ottobre, circa venti settimane. Si tratta di un cantiere che innescherà inevitabili disagi, soprattutto nei fine settimana. Lo scorso anno abbiamo vissuto qualcosa di analogo. Un problema in più per una stagione estiva che deve essere soprattutto di ripartenza e invece siamo ancora una volta al punto di partenza e non è un gioco di parole». «La sicurezza è fondamentale, sia chiaro, ma perché non si è approfittato dei mesi di zona rossa e arancione? Perché si interviene ancora una volta in estate? Perché siamo costretti ad assistere sempre allo stesso copione?», si chiede Berton. «Per il Bellunese quale misura è prevista? Penso che sia necessario convocare il prima possibile un Tavolo in Prefettura estendendo l’invito alle categorie economiche. Fra poco meno di 20 giorni avremo il Giro d’Italia a Cortina, poi partirà una stagione dalle grandi speranze, non possiamo lasciare che le cose semplicemente accadano», conclude Berton. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Sei tori in fuga lungo i binari a Roncade: due recuperati, quattro abbattuti

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi