In piscina, sui prati o in malga: i centri estivi si preparano. Ecco le prime iniziative bellunesi

Comuni, parrocchie e associazioni mobilitati, slalom tra le regole anti Covid. Lunedì l’atteso click-day per il campeggio studentesco della Val di Zoldo

BELLUNO. La possibilità che le scuole restino aperte anche dopo l’ultima campanella del 5 giugno, senza lezioni ma con un ricco calendario di attività ricreative – giochi, cultura e sport, in base all’età – è una prospettiva su cui il ministero scommette e investe per un recupero di socialità tra bimbi e ragazzi. Le famiglie ci sperano, anche perché le settimane e settimane con i figli a casa hanno eroso il monte ferie di molti. Ma intanto si guardano attorno, cercano alternative, valutano strutture e offerte private. Che stentano ad emergere, perché anche gli stessi organizzatori devono fare i conti con l’idea della summer school, oltre che con un quadro di regole non ancora definito.

COMUNI


Prende tempo il Comune di Belluno, che è in contatto con le scuole «per capire che offerta vogliono dare alle famiglie e valutare i servizi che l’amministrazione può mettere in campo, dalla mensa ai trasporti», dice l’assessore Nadia Sala. E non è escluso che possa ripetersi un’esperienza come quella dello scorso anno affidata alla coop Kairos per i bambini dai tre anni ai tredici. Necessario attendere, probabilmente ancora un paio di settimane, prospettiva che sul tema è trasversale a gran parte delle amministrazioni pubbliche come conferma anche il sindaco Stefano Cesa di Borgo Valbelluna.

Alleghe, Selva di Cadore e Rocca Pietore puntano a riproporre una proposta unica per i tre paesi, ma il bando non è stato ancora preparato; Gosaldo ha individuato il periodo, tra fine giugno e fine luglio, stabilito che le attività saranno all’aperto e a numero chiuso, ma l’organizzazione è ancora agli inizi.

STUDENTI IN VAL DI ZOLDO

Confermato il tradizionale campeggio estivo studentesco in Val di Zoldo, a Pralongo organizzato dall’istituto comprensivo di Forno di Zoldo e dal provveditorato. Diverse le novità. L’iniziativa aperta ai ragazzi dalla terza elementare alla prima superiore è articolata su dieci giorni con queste date (tra un turno e l’altro previsto un giorno di stop per le sanificazioni): 14-23 giugno; 25 giugno-4 luglio; 6-15 luglio, 17-26 luglio, 28 luglio-6 agosto; 8-17 agosto e 19-28 agosto. Le tariffe sono state definite: 300 euro per alunno (280 per i fratelli). Domani alle 8 l’atteso click day per le iscrizioni sul sito www.zoldoscuola.eu.

AGORDO

Un passo avanti lo ha compiuto l’amministrazione agordina che ha dato mandato alla coop La Via di organizzare il tradizionale Centro estivo, pensato per i bambini dai sei anni in su che frequentano la scuola primaria: dal 7 giugno al 3 settembre 2021, dal lunedì al venerdì dalle 7. 30 alle 17. 30 alla scuola elementare di Viale Sommariva ad Agordo. Per agosto e settembre si accettano le adesioni anche di coloro che hanno frequentato l’ultimo anno della scuola dell’infanzia e non hanno ancora compiuto i sei anni. Per i piccoli residenti di Agordo, La Valle, Taibon e Voltago la quota è di 90 euro alla settimana (quattro pasti compresi – un quinto, al sacco, spetta alla famiglia). Per tutti gli altri bimbi 110 euro di quota fissa alla settimana. Iscrizioni fino al 15 maggio: claudia.cattadori@comune.agordo.bl.it, tel. 0437/62295 (chiedere di Claudia Cattadori il lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13.

LONGARONE

Confermati i centri estivi del Longaronese affidati ai gestori del palasport Sporting Club Lessinia con il supporto del Comune che mette a disposizione spazi e contributi economici ad hoc. Le attività si svolgeranno all’asilo di Fortogna per i bimbi più piccoli da 3 a 5 anni e al palazzetto per i più grandicelli, fino ai tredici anni. Possibilità di mensa con piatti caldi grazie alla ristorazione garantita da La Vela e anche giornata intera o mezza giornata di frequenza. Informazioni al numero 0437 771654 o alla mail longarone@sclessinia. it.

BELLUNO

A Belluno una certezza è il “Centro Estivo Sois”, organizzato dalla parrocchia di Antole Sois con l’aiuto delle insegnanti dell’asilo locale e di una trentina di animatori. L’iniziativa è rivolta ai bambini dai 3 ai 14 anni, sono cinque settimane dal 5 luglio al 6 agosto, al costo di 60 euro settimanali. Negli spazi dell’asilo e nella zona della casetta degli alpini, spazio al gioco e alle attività motorie, con lo sport e la musica a far da filo conduttore. I giovedì previste delle escursioni in montagna per i bambini di elementari e medie, i più piccoli faranno invece delle camminate in zona. C’è posto per 120 iscritti, informazioni in parrocchia allo 0437 296456 oppure contattando il parroco don Lino Agostini al 345 6702008.

Sono in fase di preparazione anche i Centri Estivi delle parrocchie di Don Bosco e Cavarzano.

Sempre a Belluno, è confermata “Estategiocando”, il centro estivo mattutino per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni, dal 7 giugno al 3 settembre 2021, alla SPES Arena, con tre declinazioni: giocasport, con attività in acqua, atletica, calcio, movimento in musica, minibasket, minivolley, rugby, ginnastica artistica, bicicletta, volano, baseball e beach volley; giocanatura con giochi immersi nella natura; giocacrea, laboratori artistici e creativi con carta, materiale di recupero, sassi, tempere. Colore, foglie, fotografie. Quota settimanale di 70 euro, con sconto del 10% dal secondo figlio, più eventuale iscrizione al Csen di 10 euro. Informazioni al numero 3404245173 (martedì e giovedì, dalle 9 alle 12), o allo 0437 940488 (dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 19. 30).

SPORT IN AGORDINO

L’estate fa rima con sport. L’associazione Attivamente Agordino ha predisposto cinque iniziative per i più piccoli. “Estate lungo Rova” apre la palestra comprensoriale di Agordo ai bimbi tra i 6 e i 13 anni, dal 14 giugno al 27 agosto, con orario 7. 45 – 12. 30, in collaborazione con alcune società del territorio: tennis club, atletica agordina, agordina calcio, istruttori di basket. Le tariffe: 50 euro per tre giorni a settimana, 65 euro per 5 giorni. Info e iscrizioni www. piscinacomprensorialeagordina. it oppure 043762406.

Due proposte a Taibon: lo Sport Camp alla primaria (6 – 13 anni), dal 14 giugno al 6 agosto, con orario 7. 30 – 17. 30, e il Junior camp Taibon alla scuola dell’infanzia (3 – 6 anni), dal 1 luglio al 6 agosto, dalle 7. 30 alle 16. 30. Per entrambi, 85 euro a settimana con il contributo del comune di Taibon, iscrizioni solo sul sito www. attivamentescuolasport. it. A Falcade sarà attivato sia il Val Biois sport camp, in sala Dolomiti, dai 6 ai 13 anni: dal 14 giugno al 27 agosto, dalle 7. 30 alle 17. 30, 100 euro a settimana, sia il Junior camp (3-6 anni), dal 1 luglio al 6 agosto, dalle 7. 30 alle 16. 30, 110 euro a settimana. Info e iscrizioni su www. attivamentescuolasport. it.

ARRAMPICATA

Chi ha almeno otto anni può cimentarsi anche con le prime lezioni di arrampicata e canyonig con le guide alpine di Dolomiti Guides. Le uscite sono tutti i martedì e i giovedì di giugno, luglio e agosto con ritrovo al parcheggio della Birreria Pedavena, piazzale della Lattebusche a Busche e parcheggio piscina di Belluno, costo a partire da 40 euro a giornata. Il martedì sarà l’occasione per provare a muoversi in verticale, lungo le piccole pareti rocciose che caratterizzano la Valbelluna, su itinerari appositamente attrezzati per l’arrampicata sportiva; il giovedì invece si potrà provare il divertentissimo canyoning lungo uno dei numerosi torrenti bellunesi, con tuffi e scivoli naturali. Info al numero 331 5089786 o via mail a info@dolomitiguides. com.

PERNOTTARE IN MALGA

A quota 1. 017 metri, a malga Pianezze (Valmorel), struttura recuperata dal Comune di Limana, torna il Camp Guide Mazzarol per bimbi e ragazzi tra 6 e 12 anni, vacanze nella natura, con giochi all’aria aperta, laboratori didattici, passeggiate e attività di condivisione, su due turni: da domenica 20 a sabato 26 giugno e da domenica 27 giugno a sabato 3 luglio. L’organizzazione è supportata dall’Agenzia Viaggi e Tour Operator “Alpinia Itinera” di Santa Giustina. Costo 410 euro (tutto compreso: attività, pernotti, pasti, materiali, assicurazione). Sconti per chi ha già partecipato e per parenti e amici. Riferimenti: 329 0040808, guide. pndb@gmail. com, www. mazarol. net.

IN FATTORIA DIDATTICA

Attività nella natura anche per l’Estate nel bosco alla fattoria didattica Albero degli Alberi, Valle di Seren del Grappa: giochi e laboratori a contatto con la natura e gli animali, in un ambiente semplice e familiare. L’iniziativa è rivolta a bambini da 4 a 10 anni, tutte le settimane di giugno e luglio, dal lunedì al venerdì con orario 8. 30-16. 30. Prezzo: 150 euro a settimana, pranzo e merenda inclusi, telefono 329 3445440, mail alberodeglialberi@libero. it

IN SPIAGGIA

Anche mare, nel ventaglio delle offerte bellunesi. Il Summer Camp Azzurro2000, organizzato da Aics Dolomiti Blog con il patrocinio della Provincia porta ragazzi dai 6 ai 17 anni

Al Bella Italia Efa Village di Lignano Sabbiadoro, circondato da una ricca pineta, da campi gioco di ogni tipo, piscine, giochi e scivoli d’acqua. Sei i periodi in calendario (dal 20 al 27 giugno, dal 27 giugno al 3 luglio, dal 3 al 10 luglio, dal 10 al 17 luglio, dal 17 al 24 luglio, dal 24 al 31 luglio), con prezzi dai 470 ai 530 euro, scontati del 10 per cento per fratelli e per chi fa il doppio turno; corso d’inglese facoltativo. www. azzurro2000. it info@azzurro2000. it.

CIBIANA, A SCUOLA DI CIRCO

A Cibiana di Cadore dal 7 al 18 luglio si terrà il Circus camp, centro estivo attivo da tre anni e organizzato da “Taula dei Bos”, ristorante nonché polo culturale del paese, assieme a Sehllallero, un collettivo bolognese di giovani circensi. Rivolto a bambini dai 7 ai 14 anni, si svolgerà dal 5 al 18 luglio, dalle 9 alle 17. 30 (sabato e domenica inclusi), con pranzo al ristorante. Due settimane immersi nella natura, il miglior palcoscenico per imparare l’arte circense e teatrale grazie a un educatore, un filosofo e una mediatrice culturale. Costo per una settimana 300 euro, per due 450. Iscrizioni aperte al 346 0361362 (Marco) oppure al 338 6472147 (Michele).

COMELICO

Il tradizionale Grest del Comelico è in forse. Lo spiega il referente don Fabio Fiori: “La volontà di fare il campo estivo c’è, ma se verranno confermate le stesse normative dello scorso anno (che ci hanno costretto a rinunciare) per noi sarà impossibile. La nostra struttura di Cappella Tamai, in mezzo al bosco, non ha ambienti che consentano di dividere i 200/300 ragazzi in piccoli gruppetti che non debbano mai interagire fra loro. Oltretutto l’obiettivo del grest sarebbe proprio quella dell’interazione fra bambini e ragazzi dei cinque Comuni del Comelico, onde evitare il manifestarsi degli effetti più deleteri del campanilismo. È inoltre impossibile far mangiare i ragazzi con le norme previste lo scorso anno, così come non è sostenibile organizzare i trasferimenti in pullmino con solo metà posti disponibili o trovare il triplo degli animatori che sono ragazzi delle superiori”.

La parrocchia di Danta non perde comunque le speranze, di riattivare un progetto aperto a due o trecento bambini dalla prima elementare alla terza media (e magari a qualche fratellino più piccolo); sarebbe per le prime tre settimane di luglio, dalle 8 alle 17, per un costo davvero contenuto: circa 100 euro per l’intero periodo, compreso pranzo e merenda. La sede del Grest è in località Cappella Tamai, nel Comune di S. Nicolò di Comelico. Informazioni via mail a fa. fio@libero. it.

MILANISTI A CORTINA

A Cortina c’è anche il Milan Camp, due settimane di corso dai 6 ai 17 anni, prezzi ancora da definire, premiato dall’AC Milan come “miglior MJC del mondo” nel 2002, 2003 e nel 2007 (unici anni in cui l’AC Milan ha premiato i gestori di camp) e che da vent’anni registra il tutto esaurito. La struttura alberghiera utilizzata è l’Hotel Alaska – Gruppo Hit Hotel, un albergo a 4 stelle situato in pieno centro, collegato ai campi di calcio da un servizio navetta privato. Il Camp inizia la domenica alle 14. 00 e si conclude il sabato alle 14. 00, dopo i tornei finali della mattina. Gli allenamenti giornalieri si alternano ad attività ludico-ricreative, con una sorveglianza dei ragazzi costante per 24 ore al giorno. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Video del giorno

Barattin, Soccorso Alpino: non sottovalutate la montagna, chi sbaglia paga. Anche i soccorsi

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi