Contenuto riservato agli abbonati

Sargnano, sfascia l’auto di papà e perde la patente su un palo della luce

L’Audi A6 finita nel giardino di un’abitazione privata

Uno studente bellunese finisce in un giardino, era ubriaco. Lo schianto con l’Audi all’una di notte in pieno coprifuoco

 BELLUNO. Distrutta l’auto di papà. Per fortuna sta bene, ma ha rischiato la vita e gli è stata ritirata la patente. Senza sottovalutare il fatto che sarà in tribunale per guida in stato di ebbrezza, nell’ipotesi più grave, perché era ubriaco: orario notturno, incidente stradale e in pieno coprifuoco per il Covid-19. Il documento di guida potrebbe essergli revocato e ce l’aveva da un paio di anni in tutto.

Poteva guidare quell’Audi A6 per questione di pochi mesi, ma non in quella maniera e a quella velocità. Sul posto, la polizia per i rilievi e l’esame alcolemico, i vigili del fuoco per rimettere la macchina in strada e i tecnici dell’Enel per abbattere un palo della luce pericolante e .

Venerdì 14 maggio il ventenne bellunese M.A. era stato da un amico e la serata era passata tra una birra e un’altra, tra una chiacchiera e l’altra. Verso l’una, cioè tre ore dopo l’inizio del coprifuoco serale imposto dal Dpcm. Lo studente è salito sulla station wagon che gli aveva prestato il padre ed è tornato casa. Stava procedendo tra le frazioni di Cusighe e Sargnano, quando anche per l’elevata velocità (ben più di 100 chilometri orari) e per l’asfalto viscido ha perso il controllo e si è schiantato contro un palo della luce, prima di travolgere la rete di recinzione del giardino di una casa privata. C’è mancato poco che sbattesse anche su un paio di alberi. Si è salvato solo grazie ai dispositivi di sicurezza della macchina, ma ha rischiato di arrivare fino alla casa.

Non ha sofferto gravi conseguenze e la pattuglia della Volante della polizia ha potuto sottoporlo all’alcotest, che ha dato un primo risultato intorno ai due grammi di alcol per litro di sangue e un secondo di 1,84.

Per i neopatentati, con meno di 21 anni, c’è la tolleranza zero e una multa anche fino a 0,5. In questo caso, le sanzioni previste sono l’ammenda da 2 mila a 9 mila euro, l’arresto da otto mesi a un anno e mezzo e la revoca della patente, il tutto aumentato di un terzo per l’orario notturno e moltiplicato per due a causa dell’incidente. In più, dovrebbe scattare anche la sanzione Covid, vista l’ora.

I danni all’auto sono pesanti. La rimozione è stata a cura dei vigili del fuoco, che poi l’hanno affidata al carro attrezzi. Nessun problema al traffico, vista l’ora tarda, semmai alla fornitura di energia. I tecnici dell’Enel erano sul posto anche ieri mattina, per rimettere tutto a posto. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Video del giorno

Sei tori in fuga lungo i binari a Roncade: due recuperati, quattro abbattuti

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi