In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Travolge un’anziana sulle strisce pedonali: risarcisce, assolto

L’81enne era sbucata da dietro un autobus l’uomo sul furgone non riuscì ad evitarla

GIGI SOSSO
1 minuto di lettura

la sentenza

Investe un’anziana sulle strisce, ma è assolto. Formula dubitativa, d’accordo, tuttavia il fatto non costituisce reato per Giancarlo Maggi. Una sentenza del giudice Berletti, che è seguita alla richiesta del pm Tricoli della particolare tenuità del fatto. Eppure l’autista di un furgone Iveco era in tribunale per lesioni stradali gravi: l’81enne bellunese aveva dovuto affrontare una prognosi di 74 giorni. Ma non solo c’è stato un concorso di colpa da parte sua, dal momento che era sbucata all’improvviso da dietro il bus alla fermata della Rossa, è stata anche risarcita dall’assicurazione (non è stato reso noto l’importo) e il suo investitore è incensurato.

Gli avvocati difensori Erminio e Valentina Mazzucco puntavano all’assoluzione e l’hanno ottenuta, anche se alla fine di una lunga camera di consiglio.

Maggi stava andando verso Sedico, sulla 50 del Grappa e passo Rolle, a una velocità di 30 orari, sull’asfalto viscido per la pioggia, quando all’altezza dell’attraversamento pedonale di fronte alla pizzeria la donna gli si è parata davanti in maniera inattesa. Pur avendoci provato, l’autista non ce l’ha fatta a evitarla e l’ha urtata con la parte anteriore sinistra del mezzo, scaraventandola a terra. Pochi danni all’autocarro, mentre l’anziana ha sofferto un politrauma importante.

La Procura ha aggiunto che lo stesso pedone non aveva adottato le necessarie cautele, al momento di attraversare. Ha puntato anche su questo il consulente della difesa Paccagnella, sottolineando la prudenza dell’imputato, che stava viaggiando al di sotto del limite e ha fatto quello che poteva. Assolto. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori