Contenuto riservato agli abbonati

Polaris, premio senza obiettivi: mille euro ad ogni dipendente

Singolare accordo interno, nessuna soglia per l’accesso al bonus. Da lunedì turni anticipati per evitare il caldo e scorte d’acqua

SEDICO. Mille euro di premio nella busta paga di settembre che potranno diventare 1.300 se alla chiusura del bilancio di esercizio al 31 agosto prossimo le previsioni finanziarie saranno mantenute. Innovativo e unico nel suo genere l’accordo siglato tra le rsu e la direzione della Hpo Polaris Aligroup di Sedico. Un accordo che, per la prima volta in provincia, riconosce un premio fisso a tutti i dipendenti, senza essere legato a qualche obiettivo produttivo particolare o alle presenze dei dipendenti.

Polaris conta un centinaio di lavoratori che producono armadi e tavoli refrigeranti, celle di conservazione e abbattitori di temperatura da destinare a gastronomie, pasticcerie, gelaterie, pizzerie, panetterie, ristoranti.

«Nella prima ondata di pandemia», precisa il segretario della Fiom Cgil, Stefano Bona che conta gli unici delegati presenti nel sito produttivo, «la fabbrica è rimasta chiusa per due mesi, poi ha ripreso l’attività anche se soffre del fatto che le ditte per cui lavora sono rimaste chiuse per diverso tempo o comunque sono state penalizzate a lungo dall’emergenza sanitaria. Ora è riesplosa la domanda, e le previsioni per quest’anno sono buone. Restano però due criticità: da un lato è cresciuto il costo delle materie prime e dall’altro c’è la difficoltà di approvvigionarsi dai fornitori che, non avendo più magazzino, si trovano ora scarichi di materiale e recuperarlo, con la grande richiesta che è partita, sono in crisi e i tempi di risposta si allungano».

Malgrado tutto questo la Polaris «ha voluto dare il giusto riconoscimento a lavoratori e lavoratrici per il ruolo svolto in una fase così difficile», dice Bona, «confermando il ruolo strategico dei dipendenti anche nella gestione dei protocolli contro la pandemia. Per cui alla richieste delle rsu di avere un riconoscimento economico, l’azienda ha detto subito di si».

Intanto, da lunedì partirà l’orario estivo alla Polarsi per cui si inizierà il turno alle sei per concluderlo alle 15 questo per evitare il gran caldo. E l’azienda garantirà come da accordo i rifornimenti di acqua per i dipendenti. pda

Video del giorno

Maltempo nel Comasco, torrente esonda a Cernobbio e travolge auto: motociclista in fuga dall'ondata

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi