Contenuto riservato agli abbonati

Longarone premia il prof Tommaselli: ha fatto crescere generazioni di sportivi

Amato docente alle medie e punto di riferimento per la squadra di atletica, ha portato orientamento e baseball a scuola

LONGARONE. Un riconoscimento comunale per la pensione del professor Alessandro Tommaselli.

Il docente di ginnastica è stato per oltre 30 anni in servizio alla scuola media Gonzaga di Longarone, formando generazioni di alunni nell’attività sportiva. Ma è stato anche un punto di riferimento per l’Atletica Longarone, di cui è ancora uno dei tecnici più appassionati, e per la promozione dello sport.

In consiglio comunale, mercoledì sera, c’è stata quindi la consegna di una targa al professor Tommaselli, alla presenza anche di Gastone Amadio, storico presidente della società di atletica.

«Gran parte della sua vita è stata dedicata ai nostri ragazzi», ha detto il sindaco Roberto Padrin, «non solo nella scuola ma anche con l'atletica. Per lui la pensione non è un traguardo ma solo una tappa perché siamo sicuri che continuerà il suo impegno nel nostro territorio».

Tommaselli, ha sottolineato il sindaco longaronese, «ha dato tanto e ha portato il nome di Longarone a livello anche nazionale; anche nei momenti di difficoltà della scuola, si è fatto volere bene da tutti come dimostra ancora oggi l’affetto da tantissimi suoi ex alunni di Longarone, Erto e Ospitale di Cadore».

«Sono arrivato qui nel lontano anno scolastico 1985», ha raccontato Tommaselli, «alcuni colleghi dicevano che l’ambiente di Longarone non era bello ma mi sono sentito subito a casa e sempre trovato benissimo. Infatti qui sono riuscito a creare quello che avevo in mente grazie agli spazi, primo fra tutti lo stadio, e la disponibilità costante delle varie amministrazioni comunali che si sono succedute».

«Tra le tante iniziative», ha ricordato il docente di educazione fisica, «c’è il concorso “atleta dell’anno” e tanti sono stati gli obiettivi raggiunti a livello giovanile, con i ragazzi che si sono fatti valere in molteplici sport nei tornei studenteschi. Grandi successi sono arrivati dall’arrampicata e dalla ginnastica artistica (sesta posizione su 95 province), siamo arrivati a livello nazionale anche nell’orienteering nel rugby femminile e con titoli individuali di atletica».

L’insegnante, apprezzatissimo da generazioni di ragazzi, ha lavorato anche molto per diffondere la cultura dello sport a tutto campo.

«Ho cercato infatti di spaziare su tutti gli sport a scuola», ha continuato il professore, «penso di essere stato uno dei pochi docenti a far praticare anche il baseball, anche se ovviamente l'atletica rimane la mia prima passione».

«Nei giorni scorsi i miei ex alunni mi hanno fatto un video messaggio con i loro saluti», ha rivelato l’insegnante di educazione fisica. «Erano talmente tanti che durava 15 minuti che mi hanno commosso. Per il futuro continua l’impegno: veniamo da un anno difficile dopo il Covid e la scomparsa di Manuel Bratti ma vogliamo rilanciare l’atletica».

Video del giorno

Italian Tech Week 2021, la conference con Elon Musk e i protagonisti dell'innovazione

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi