Grandine come neve: a Seren case allagate in via Fontana Secca e coltivazioni distrutte

Venti minuti con chicchi piccoli e fitti hanno creato uno strato bianco Il sindaco Scopel: «In quella strada tanti danni a ogni evento estremo» 

il maltempo

Una grandinata devastante per i raccolti e tanta, tantissima pioggia, da allagare quattro abitazioni in via Fontana Secca. A Seren del Grappa contano i danni: i residenti di via Fontana Secca, costretti ad assistere impotenti all’acqua che entra nelle loro abitazioni; i coltivatori che tra Seren e Rasai si ritrovano con i raccolti pesantemente danneggiati e in qualche caso azzerati. Una serataccia quella di martedì, quando il maltempo che ha colpito il Feltrino ha concentrato la sua furia tra il capoluogo e la frazione principale. Impressionante lo strato di grandine che si è depositata a sul suolo, almeno 15, forse 20 centimetri.


«Un episodio violento», spiega il sindaco di Seren del Grappa, Dario Scopel, «che ha mandato in tilt la rete fognaria. Non è una novità, il problema è noto e si verifica quando ci sono eventi di maltempo così forti e concentrati in un tempo ristretto. Martedì sera ha grandinato per venti minuti scarsi. Una grandinata fatta di chicchi piccoli e fittissimi che nemmeno una rete antigrandine avrebbe potuto trattenere. A vederla sembrava una nevicata. Così oltre ai danni nelle abitazioni di via Fontana Secca, sono numerosi gli agricoltori che fanno la conta dei danni».

Per via Fontana Secca la soluzione ci sarebbe, è già stata individuata, ma servono circa 300 mila euro: «Ci sono i residenti che sono arrabbiati e hanno ragione», aggiunge Scopel. «Purtroppo il costo dell’intervento è ingente. In passato ci sono già stati dei sopralluoghi da parte dei tecnici di Gsp, che hanno individuato la soluzione. Riporterò il caso all’attenzione dell’Ato perché è una situazione che va risolta. La settimana scorsa ci era andata bene, ma si è rischiato l’allagamento. Stavolta non c’è stato niente da fare. Da quando sono sindaco è successo, sette, forse otto volte , e chi abita in via Fontana Secca è stufo. Purtroppo gli eventi estremi aumentano e non è possibile essere in ansia a ogni temporale».

Gravi danni anche all’agricoltura: «La grandine ha dato una bastonata ai raccolti. C’è chi ha perduto parte del raccolto, ma chi ad esempio coltiva i piccoli frutti ha perduto tutto il lavoro di un’estate. Spero possano ottenere un risarcimento perché per alcuni l’agricoltura è un’integrazione importante al guadagno della famiglia, se non la prima fonte di reddito».

Oltre a Seren, i pompieri sono intervenuti a Feltre, Pedavena e Cesio per taglio piante e prosiugamenti.—

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Video del giorno

Il rinoceronte operato di cataratta: per Hugo un'anestesia che ucciderebbe 14 persone

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi