La nomina per Valle? Soltanto dopo l’estate

VALLE DI CADORE

A quando il nuovo parroco di Valle di Cadore, Venas e Cibiana? Se lo chiedono in molti, ancora turbati della morte, drammatica, di don Giuseppe Bortolas.


In questi mesi tante messe sono state assicurate dallo stesso vescovo Renato Marangoni e da don Dario Bardin, neo vicario generale, inviato il sabato e la domenica nelle realtà senza più una guida. Già nel mese di settembre potrebbe maturare l’arrivo del nuovo parroco, ma la scelta non è facile. E non solo perché ben tre sono le comunità da accompagnare pastoralmente, ma anche per la complessa tematica della chiesa di San Martino.

Se si potrà salvare, l’iter tecnico sarà lungo e complesso, oltre che oneroso. In caso contrario, bisognerà affrontare la prospettiva di un nuovo edificio di culto.

L’area ci sarebbe, il progetto evidentemente non ancora. E in paese, come si sa, una quota consistente di fedeli punta alla conservazione dello storico edificio di culto a tutti i costi. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Belluno, ecco come funziona il visore che permette ai ciechi di leggere

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi