Bambina investita da una conoscente Cesio si stringe attorno alle due famiglie





Una comunità in ansia per la bimba travolta, ricoverata in condizioni molto gravi all’ospedale di Padova, ma anche per la donna alla guida dell’auto che l’ha investita. La 67enne guidatrice è infatti di casa nella famiglia della bambina, visto che in passato aveva dato una mano ad accudire gli altri fratelli più grandi. Tanto che subito dopo l’incidente è stata colpita da un malore per il dispiacere e lo shock.

Cesiomaggiore ieri ha vissuto una giornata di apprensione per la piccola di Toschian, 10 anni, travolta sabato mattina sulla Sp 36 dalla Fiat Idea della donna, e di commossa vicinanza alla stessa automobilista cesiolina che si trova ora al centro di una vicenda drammatica e dolorosa. «Una disgrazia per tutte le famiglie coinvolte», è il tenore delle riflessioni dei paesani ieri mattina.

«È un doppio dramma, per la bimba e per la sua famiglia ma anche per la signora che guidava la macchina e i suoi familiari», sottolinea anche il sindaco Carlo Zanella. «Sono momenti davvero difficili ed è giusto che la comunità si stringa attorno a tutte le persone coinvolte in questa vicenda drammatica».

A Cesio ora si resta in attesa di notizie positive dall’ospedale di Padova, dove la bimba è stata trasportata in elicottero direttamente dal luogo dell’incidente dopo i primi soccorsi sul posto. La speranza di tutti è che la piccola possa migliorare presto e in paese, ieri, si parlava di segnali incoraggianti in questo senso.

I carabinieri della compagnia di Feltre, intanto, stanno portando avanti ancora gli accertamenti per ricostruire con precisione la dinamica dell’investimento.

La bimba potrebbe aver tentato di attraversare la strada, all’inizio del rettilineo che da Toschian porta a Soranzen, mentre andava alla ricerca del suo cagnolino. Un cagnolino che poi avrebbe invece fatto ritorno da solo a casa.

La bambina in ogni caso si era allontanata abbastanza dalla sua abitazione in paese per arrivare fino in via Pedemontana, la provinciale che porta verso Feltre. I carabinieri sabato mattina hanno cercato possibili testimoni tra le persone residenti nella zona per ricostruire il tragitto esatto compiuto dalla bambina, che dal paese è scesa verso la provinciale. —





Video del giorno

Belluno, ecco come funziona il visore che permette ai ciechi di leggere

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi