Il maltempo lascia un conto pesante nel Bellunese. A Ronchena strappata la cuspide del campanile

La grandine si è abbattuta su tutta la sinistra Piave. Tetti sradicati e molte strade bloccate dagli alberi caduti

BELLUNO. Tetti volati via, decine di piante spezzate o sradicato, numerosi ricoveri di attrezzi e baracche andate in pezzi e coltivazioni distrutte.

La luce del giorno restituisce un bilancio pesante della tromba d'aria che sabato sera ha colpito il Feltrino e una parte della sinistra Piave.

Il vento, la grandine e la pioggia si sono accaniti in particolare sul comune di Cesiomaggiore con l'epicentro del fenomeno a Dorgnan e Tussui.

Preziosissimo il lavoro svolto nella notte dai vigili del fuoco impegnati a mettere in sicurezza le abitazioni più colpite e rendere transitabili le strade bloccate dalla vegetazione.

Domenica all'alba si sono aggiunti i volontari della protezione civile di Cesiomaggiore che hanno proseguito i lavori di bonifica. Danni pesanti anche all'agricoltura.

Sabato verso le 21.30 Ronchena di Lentiai si è sentito un grosso botto nei pressi della locanda Monte Garda: la cuspide del campanile strappata dal vento e caduta nel parcheggio delle auto.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Calabria, il video del salvataggio di 339 migranti a bordo di un peschereccio

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi