I “Vaccini sotto le stelle” conquistano i bellunesi: lunghe code in piazza dei Martiri

In tanti sotto porta Dante per essere immunizzati.  Visto il grande afflusso la seduta è iniziata mezz’ora prima del previsto

belluno

Un successo per “Vaccini sotto le stelle”. L’iniziativa portata avanti in piazza dei Martiri dai dipendenti dell’Ulss 1 Dolomiti assieme ai volontari della protezione civile, ha visto un centinaio di bellunesi sottoporsi al vaccino. Bellunesi che hanno ingannato l’attesa, ascoltando le letture di alcuni canti della Divina Commedia da parte di un paio di ragazzi di Scuole in rete e dalla compagnia del Moccolo.


La seduta vaccinale ad accesso libero senza prenotazione avrebbe dovuto iniziare alle 19, ma il grande afflusso di persone a partire dalle 18 ha consigliato la direttrice sanitaria Maria Caterina De Marco a iniziare con mezz’ora di anticipo .

Un centinaio i bellunesi che si sono presentati in piazza. Tra loro moltissimi giovani, alcuni minorenni accompagnati dai genitori, ma anche molti lavoratori stranieri che, come hanno dichiarato, hanno approfittato di questa opportunità per vaccinarsi e poter rientrare nei loro paesi d’origine durante le ferie estive che scatteranno a breve. «Ma lo facciamo anche per poter continuare a frequentare gli amici nei locali pubblici», ha detto Hassan che viene dal Marocco.

Annalisa, 23 anni, era in coda dalle 18,30 ed è stata vaccinata un’ora dopo. «Ho saputo di questa iniziativa tramite il passaparola. D’altra parte, non avendo l’auto e con una bambina piccola, non potevo recarmi all’ospedale. In questo modo, invece, sono riuscita a immunizzarmi», ci dice.

Mamma Federica ieri sera ha vaccinato le sue due figlie di 12 e 14 anni. «Facendo loro sport, ho ritenuto giusto vaccinarle, così potranno tornare alla loro vita, alla normalità di cui hanno tanto bisogno», commenta mentre attende assieme al marito che passi il quarto d’ora dopo la somministrazione.

«Siamo contenti della risposta dei cittadini. Questa iniziativa dà opportunità alle persone di essere libere e venire in una fascia oraria tranquilla, dopo il lavoro. È un’esperienza da ripetere tanto che abbiamo già calendarizzato una serie di altre puntate», dice la direttrice generale Maria Grazia Carraro. «Il 10 agosto saremo a Cortina, l’11 agosto a Tambre e Pedavena, il 16 ad Auronzo e il 28 a Feltre, durante il giro delle Mura». —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Esorcismo al Santuario di Monte Berico: il racconto dei protagonisti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi