Contenuto riservato agli abbonati

Vernice catarifrangente per i cavi degli impianti di risalita

Iniziativa sperimentale per segnalare gli ostacoli al volo, l’applicazione parte dalla teleferica del rifugio Galassi a San Vito di Cadore

SAN VITO DI CADORE. Primi test per rendere visibili i cavi delle teleferiche sia di giorno che di notte con una particolare vernice catarifrangente che segnali il pericolo agli elicotteri. Il Comitato “Falco Senza Ostacoli” e il Cai di Conegliano stanno sperimentando una nuova iniziativa per la sicurezza del volo utilizzando una strumentazione quasi robotizzata. Impianto di prova, la teleferica che dalla Val d’Oten sale per un chilometro e mezzo fino al rifugio Galassi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi