Contenuto riservato agli abbonati

Non torna dall’escursione a baita Angelini: il telefono è ormai scarico, ricerche con cani e droni riprese stamattina

L’uomo è un mestrino di 39 anni, sarebbe dovuto rientrare per pranzo. L’allarme lanciato dalla moglie nel pomeriggio di giovedì

VAL DI ZOLDO.  Il telefonino è scarico. Nella macchina di Federico Lugato, non è stato trovato niente, che possa orientare le ricerche. Il 39enne veneziano è disperso da giovedì pomeriggio, sui monti sopra Val di Zoldo. Le ricerche, cominciate dopo l'allarme lanciato dalla moglie Elena, sono riprese stamattina e non hanno ancora dato risultati concreti. I cani da ricerca Tea dei vigili del fuoco e Jago del Soccorso alpino hanno mostrato un certo interesse per una zona dalle parti del rifugio Angelini ed è proprio lì che si stanno concentrando i soccorritori, anche con l'aiuto di due elicotteri dei pompieri e della Guardia di finanza e dei droni con termocamera.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Calabria, il video del salvataggio di 339 migranti a bordo di un peschereccio

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi