Contenuto riservato agli abbonati

Belluno, il Settimo alpini pronto per i soccorsi in montagna

Il comandante delle truppe alpine dà seguito all’accordo con il Cnsas: subito l’esercitazione congiunta

BELLUNO. Il Settimo reggimento Alpini, di stanza a Belluno, «è pronto» per il soccorso in montagna. Lo conferma il generale Claudio Berto, comandante delle truppe alpine, in pensione da poche ore, ma che è stato trattenuto in servizio ancora per qualche tempo. E il prossimo 22 settembre, alle 5 Torri, si svolgerà un’esercitazione condivisa. Tutta da seguire.

L’anno scorso, in marzo, il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e il Comando Truppe Alpine sottoscrivevano un importante accordo tecnico, per istituzionalizzare ed incrementare la stretta collaborazione operativa e addestrativa nel soccorso.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Quirinale, Mastella: "Belloni al Colle? È come se un portiere volesse fare il centravanti"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi