Polpet, dopo la rissa i sindaci invocano: «Non si diffonda il senso di impunità»

Massaro: «Bisogna far capire la gravità dei fatti commessi». Educazione e prevenzione per evitare altri tafferugli

BELLUNO. Attenzione massima e prevenzione per evitare che quello che è capitato venerdì alla sagra di Polpet possa ripetersi. I sindaci alzano l’asticella, preoccupati per l’ennesimo scontro fra bande (che questa volta rischiava di degenerare, se non ci fossero state le forze dell’ordine a dividere i gruppi) ma altresì consapevoli che si tratta di una problematica circoscritta ai due gruppi di giovani che da tre anni seminano disordini in mezza provincia, con un’impennata negli ultimi mesi.

Dopo

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Arabba, gattisti al lavoro per preparare le piste

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi