Contenuto riservato agli abbonati

Park in centro a Belluno: prima mezz’ora gratuita negli stalli blu

Il Comune studia un modo per andare incontro alle richieste dei commercianti: «Operazioni in perdita per noi, speriamo serva alla città» 

BELLUNO. Primi 30 minuti gratuiti sui parcheggi blu del centro storico: presto potrebbe arrivare il via libera definitivo dal Comune. Palazzo Rozzo sta preparando una svolta attesa da tempo dai commercianti del centro, che in diverse occasioni hanno chiesto maggior libertà per chi si reca nel cuore del capoluogo per fare acquisti.

Non si parla di nuove “strisce bianche”, ma di un conteggio rivisto nei parcometri, con la prima mezz’ora che dovrebbe essere abbonata automaticamente agli automobilisti. «Ci stiamo ragionando», conferma l’assessore Alberto Simiele, «il provvedimento dovrebbe riguardare tutti i parcheggi a pagamento del centro storico, quindi non il parcheggio di Lambioi, Metropolis in stazione o l’ex Moi».

La speranza, dei commercianti come del Comune, è che questo possa favorire l’afflusso di persone nella zona delle piazze, ravvivando così il centro, specialmente negli orari e nei giorni tipici dello shopping. «È chiaramente un’operazione in perdita per il Comune, però speriamo che possa servire alla città», continua l’assessore alla mobilità, «d’altra parte le altre soluzioni proposte, come la realizzazione di nuovi posti auto liberi (strisce bianche), non avrebbe alcun senso, perché non garantirebbero un ricambio di affluenza costante come quelle a pagamento e, anzi, sarebbero probabilmente sempre occupati, dato che già quelli blu, oggi, faticano a soddisfare la richiesta di tutte le auto che arrivano in cerca di posteggio».

Il tutto arriva alla luce delle novità introdotte in fatto di stalli di cortesia nelle città: «Nel tempo sono stati realizzati parcheggi rosa dedicati alle donne incinte, gialli per i disabili, eccetera», sottolinea Simiele, «non c’è nemmeno fisicamente più spazio, non possiamo aggiungere anche ulteriori posti bianchi come qualcuno chiede».

La novità del bonus per trenta minuti gratuiti, invece, sembra promettere bene sul piano della mobilità in centro, come ha dimostrato anche la stessa misura adottata lo scorso anno a Feltre.

Nel frattempo, ieri in giunta, sono stati rinnovati l’accordo e le linee guida con Bellunum per l’utilizzo delle app di pagamento del parcheggio. Al momento non emergono novità su questo fronte, essendo più che altro una conferma di quanto già in vigore, ma non è detto che proprio da un utilizzo specifico di queste app possa nascere la possibilità di garantire la sosta gratuita nei primi trenta minuti dopo l’arrivo in centro.

Video del giorno

Belluno, ecco come funziona il visore che permette ai ciechi di leggere

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi