Contenuto riservato agli abbonati

Scarsa lungimiranza e ritardi: gli schianti di Vaia diventano scarti mentre il prezzo del legno vola

L’Inchiesta sulla filiera del legno bellunese: prima puntata. A quasi tre anni da Vaia, è stato recuperato e portato via solo il 20% degli alberi abbattuti. I tronchi sul terreno e accatastati prede di bostrico e intemperie, una perdita da 60 milioni

Sostegno ai proprietari dei boschi, formazione nelle aziende forestali, consolidamento degli impianti industriali di prima lavorazione e di una rete di centrali per recuperare gli scarti di produzione. È una ricetta a tre dimensioni, quella indicata dal professor Davide Pettenella, dell’Università di Padova, per un intervento regionale di sostegno alla filiera del legno. Il culmine di un ragionamento che parte dall’analisi di mercato e passa per un acarrellata sugli strumenti pubblici e privati messi in campo negli ultimi anni.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid Watch. Ensovibep: cosa sappiamo del nuovo farmaco

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi