Contenuto riservato agli abbonati

Troppe lepri nel Bellunese. Torna la caccia con i segugi per contenerne la proliferazione

L’attività venatoria si concluderà alla fine di novembre. Si stimano 4.100 esemplari, 1.280 quelli da abbattere

BELLUNO. Parte la caccia alla lepre con i segugi. Obiettivo: contenere il loro numero. Il via libera è arrivato da Palazzo Piloni nei giorni scorsi. L’attività venatoria dovrà concludersi entro il 30 novembre.

In provincia di Belluno è stimata una presenza di 4.100 lepri della specie europea, quella grigia per intendersi; il piano di abbattimento riguarda 1.280 capi, ben al di sotto del 50% previsto solitamente.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Calabria, il video del salvataggio di 339 migranti a bordo di un peschereccio

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi