Staffetta, esercitazione e libro Gettate le basi per il centenario

Il 2022 sarà un anno ricco di iniziative, l’obiettivo è coinvolgere gli studenti «Sarebbe il modo giusto per farci conoscere e trasmettere i valori degli alpini»

/ Feltre

Parte la lunga festa per i cento anni dell’Ana Feltre, che coinvolgerà la città (e non solo) con numerose manifestazioni previste per il 2022 e vuole trascinare anche le nuove generazioni. «Con la recente riapertura dell’anno scolastico, il concorso indetto dalla sezione per la realizzazione di una medaglia commemorativa del centenario potrebbe essere un’ottima opportunità di coinvolgimento degli studenti da parte delle scuole: un modo per trasmettere i valori degli alpini nella storia del nostro territorio, dando l’occasione ai giovani di esprimere la loro creatività».


L’idea è stata lanciata dal consiglio direttivo nell’ultima riunione che si è tenuta nella sede della Protezione civile all’interno della caserma Zannettelli. Dopo la nomina di Nicola Mione quale vice presidente vicario in seguito all’elezione a consigliere nazionale di Carlo Balestra, che comunque manterrà la carica di vice presidente, il presidente Stefano Mariech ha inteso soprattutto fare il punto il punto della situazione in merito al programma del centenario, che verrà accompagnato proprio dalla medaglia celebrativa.

Su una facciata devono apparire il logo dell’Ana, lo stemma della sezione alpini di Feltre e gli anni 1922 e 2022, mentre sull’altra facciata uno o più elementi significativi degli alpini, di Feltre e nel bordo la scritta “Centenario di fondazione della Sezione Alpini di Feltre”. Chiunque può realizzare un bozzetto grafico ispirato alla ricorrenza e inviarlo entro il 30 novembre. Gli elaborati verranno giudicati da una commissione che sarà nominata dal consiglio della sezione dopo la scadenza della consegna e il vincitore avrà un riconoscimento economico per il proprio lavoro. Il bando del concorso è visibile sulla pagina Facebook dell’Ana Feltre e sul sito internet.

Intanto sta prendendo corpo il programma di celebrazioni per il 2022, che racchiude tutti i valori alpini, con una serie di iniziative che si snoderanno lungo tutto l’arco dell’anno. C’è soprattutto la richiesta di ospitare l’esercitazione triveneta di Protezione civile, che prevede di coinvolgere tutti i 40 gruppi della sezione, creando un cantiere per ogni Comune dell’Unione montana. Si sta studiando anche una staffetta con partenza a Cima Grappa e arrivo all’Isola dei Morti a Moriago della Battaglia, in collaborazione con la sezione di Valdobbiadene, che celebrerà anch’essa il centenario di fondazione.

L’Ana Feltre lavora inoltre alla stesura di un libro per rivivere i suoi primi 100 anni e alla creazione di un monumento all’Alpino, che vorrebbe posizionare (se il Comune darà il via libera) nella nuova rotatoria vicino al parco della Rimembranza, luogo simbolo per gli alpini e per la città. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Esorcismo al Santuario di Monte Berico: il racconto dei protagonisti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi