Contenuto riservato agli abbonati

Martina, in montagna per ritrovare il senso della vita autentica: «La mia strada è qui»

La referente di Plastic free per l’Agordino è un’ex project manager. Si è trasferita a Colle Santa Lucia e fa la cameriera a Rocca Pietore

​​​​​​COLLE SANTA LUCIA. In montagna avrebbe potuto arrivarci dieci anni fa, ma, come si era detta al tempo, sarebbe stata una fuga. La «zavorra», come la chiama, l’avrebbe seguita nello zaino e il criceto che girava nella ruota avrebbe continuato a incastrarsi in certi meccanismi anche se attorno aveva bei panorami e l’odore della pioggia nel bosco. Martina Smaniotto, 42 anni, originaria di San Donà di Piave, dice di sapere quando sta raccontando una bugia a sé stessa.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Un F-35 della Marina inglese non riesce a decollare dalla portaerei e si schianta in mare

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi