Slitta in avanti l’inaugurazione del tratto di pista ciclabile

SANTA GIUSTINA

L’inaugurazione slitta in avanti, rispetto all’iniziale previsione che parlava di possibile taglio del nastro entro fine settembre. Ad ogni modo sono ormai a buon punto i lavori di realizzazione della pista ciclabile che attraverserà il comune di Santa Giustina. Il nuovo percorso sarà di fatto un collegamento tra i comuni di Sedico e Cesiomaggiore, per quella che si può definire la dorsale della Destra Piave. La competenza di Santa Giustina inizia alle Gravazze e si conclude dopo Salmenega, attraversando alcune frazioni e località del comune, sviluppandosi lungo strade asfaltate poco frequentate e sentieri bianchi.


Dopo aver superato la statale all’altezza della rotonda delle Gravazze grazie al sottopasso realizzato in primavera, la ciclabile proseguirà verso Ai Fant, giungendo poi sino al Mulino di Santa Libera a Salzan. Qui il percorso prevede la continuazione in direzione Carfai, con l’attraversamento del Veses grazie ad una passerella ciclopedonale in acciaio. Risalendo via San Marco, il tratto transiterà nel piazzale della stazione. In seguito al passaggio in corrispondenza della sede dei Carabinieri in congedo accanto la ferrovia, ecco il giro attorno al campo da calcio tramite un pezzo di strada già asfaltata da un paio di mesi. Da lì si va verso l’abitato di Formegan, passato il quale la ciclabile attraverso stradine interne raggiungerà le Volpere e poi Salmenega.

Il raccordo con il tratto nel comune di Cesiomaggiore sarà reso possibile tramite una seconda passerella per il superamento del torrente. «Stiamo andando verso il completamento del percorso», spiega Ennio Vigne, assessore al bilancio del comune di Santa Giustina e che aveva seguito il progetto da quando era sindaco. «Le due passerelle sono già state posizionate con i rispettivi raccordi. Contiamo di completare entro metà ottobre i lavori di finitura, dopo di che dobbiamo comprendere la situazione riguardante la stazione ferroviaria. Al momento quella parte del percorso non è transitabile a causa del cantiere di rifacimento dell’area. Di conseguenza aspettiamo notizie dalle Ferrovie in merito alla conclusione delle loro opere».

Nel frattempo si lavora con la Regione anche alla cartellonistica e alla denominazione del percorso, auspicando la sua apertura avvenga entro questo periodo autunnale. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi