Contenuto riservato agli abbonati

Segheria sociale sul modello delle cantine: l’obiettivo di Veneto Agricoltura per il comparto del legno

L’inchiesta sulla filiera del legno bellunese: sesta ed ultima puntata. Il direttore Nicola Dall’Acqua risponde alle questioni sollevate dalle aziende del comparto. «La realtà forestale veneta è coloniale: i nostri prodotti sono acquistati da altri Paesi che li lavorano e ne fanno una fortuna»

BELLUNO. «La tempesta Vaia ci ha dimostrato come, già da prima, le nostre foreste non fossero gestite. La realtà forestale veneta è imperniata su un sistema che potremmo definire coloniale: noi serviamo materia prima ad altre nazioni, in particolare l’Austria, che poi ci guadagnano. Bisogna dar vita a consorzi di produttori, ovvero di proprietari boschivi, come fatto per il vino.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

A Chioggia il museo sui fratelli Ballarin, assi del Grande Torino. La tragedia di Superga

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi