Munizioni della guerra in casa sua: a processo

SANTA GIUSTINA

Armi da guerra in casa. Un santagiustinese andrà a processo per non averne denunciato il possesso all’autorità competente. La detenzione abusiva di munizioni risalenti alla Seconda guerra mondiale costringe G.P. a rivolgersi all’avvocato Montino, che ieri l’ha assistito nell’udienza preliminare, davanti al gup Marson e al pm Tollardo.


Il procedimento nasce da un accesso all’ospedale di Feltre, alla fine del quale entra in scena un assistente sociale. Basta una semplice visita a casa per capire che la situazione è pesante, oltre tutto spunta un primo reperto, che non dovrebbe esserci. Una successiva perquisizione farà emergere degli altri pezzi, che faranno scattare l’imputazione di detenzione abusiva.

L’imputato sostiene che appartenessero al nonno: niente di più facile, ma andavano, in ogni caso, denunciate. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi