Contenuto riservato agli abbonati

Don Giulio Gaio “giusto fra le nazioni”: le carte inviate all’ambasciata di Israele

Conclusa la raccolta di documenti per chiedere il riconoscimento al sacerdote che salvò l’ebreo Hermann Muller dalla fucilazione dei nazisti

FELTRE. È stata spedita all’ambasciata di Israele a Roma la documentazione per il riconoscimento di don Giulio Gaio a “Giusto fra le nazioni”.

«In caso di accoglimento della nostra istanza», premettono Enrico Gaz e Renato Beino, presidenti rispettivamente della Famiglia Feltrina e dell’associazione Santissimi Martiri che hanno sostenuto questa iniziativa da inizio primavera, «potremo annoverare il nostro don Giulio fra i personaggi che rientrano nella memoria degli eroi dell’Olocausto».

Don

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Quirinale, la rabbia di Renzi contro il centrodestra: "Sono irresponsabili, basta bambinate"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi