Contenuto riservato agli abbonati

Quando la passione accende le stubi: «Se un mestiere piace prima o poi sfondi»

Roberto Dai Prà è il più giovane costruttore di stufe ad accumulo:  «Se sono qui, lo devo all’artigiano che mi svelò i suoi segreti»

CENCENIGHEQuello sprigionato dalle stubi è un calore che si diffonde uniformemente nell’ambiente, che dura e che non ha bisogno di moltissima legna per essere prodotto. Se gli uomini riuscissero a trovare la stube dentro di sé avrebbero trovato anche il segreto per vivere bene. Per informazioni su entrambi i manufatti, reali e metaforici, ci si può rivolgere a Roberto Dai Prà, 40 anni, originario di Listolade, ma residente a Cencenighe con la moglie e due figlie di sei e quattro anni.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Un F-35 della Marina inglese non riesce a decollare dalla portaerei e si schianta in mare

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi