Assegnata al Feltrino l’esercitazione triveneta di protezione civile Ana

A primavera arriveranno 1.500 volontari. Intanto sabato e domenica le squadre della sezione di Feltre saranno in azione in 14 cantieri

FELTRE. Duecentosessanta volontari di protezione civile della sezione Ana Feltre in azione in 14 cantieri nel fine settimana per consolidare l’addestramento e sistemare i punti critici del territorio, testando l’ex caserma Zannettelli come base logistica per la protezione civile. Con lo sguardo già rivolto al fine settimana del 24 aprile, quando Feltre e il Feltrino ospiteranno 1.500 tute arancioni per l’esercitazione triveneta di protezione civile.

Il doppio appuntamento è stato ufficializzato alla Zannettelli, sempre più punto di coordinamento e polo logistico per le attività di protezione civile, dalle esercitazioni al campo scuola estivo, dagli interventi durante il maltempo al supporto all’assistenza durante la pandemia.

Questo fine settimana volontari e Comune lavoreranno in sinergia, per intervenire su una consistente serie di punti critici dal punto di vista idrogeologico e per affinare l’operatività delle squadre.

«Sabato e domenica saranno impegnati attorno ai 260 volontari», hanno spiegato Rizieri Bernardi e Dario Dalla Zanna della protezione civile Ana, «distribuiti non solo nei cantieri ma anche in caserma. Sarà un nuovo test anche per la Zannettelli, dalla cucina alla segreteria, per verificare la sua capacità di accoglienza».

«Gli obiettivi si possono riassumere con tre “P”», ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici e alla protezione civile, Adis Zatta. «La P di preparazione, perché per essere preparati bisogna esercitarsi; la P di prevenzione, perché con questa esercitazione realizzeremo dei lavori di mitigazione del rischio per prevenire i dissesti; la P di procedure, che vogliamo verificare e migliorare, anche per quello che riguarda il Comune».

Vignui e Mugnai, ha spiegato Zatta, saranno i due poli principali di intervento, con più cantieri in contemporanea, ma ci saranno volontari distribuiti anche nelle altre frazioni e in centro, per la pulizia dell’alveo del torrente Colmeda.

Nel dettaglio, i cantieri saranno questi: Sanzan,  strada comunale delle Croci; Anzù, strada comunale Castel Cuc; centro di Feltre, alveo torrente Colmeda; Mugnai,  strada comunale Monte Aurin; Mugnai, intervento sul rio Musil dal Ponte della Fusinetta e da via Canture al confine con Pedavena; Mugnai, pulizia nella zona della vasca di laminazione di via Scuole; Pasquer; Pasquer, pulizia dell’inghiottitoio e del torrente soprastante; Vellai, zona del cimitero; Villapaiera, pulizia delle briglie a Val del Luni a Villapaiera; Vignui, manutenzione della parete rocciosa al preventorio; Vignui, manutenzione dell’area circostante l’edificio pericolante in piazza, che verrà poi messo in sicurezza dal Comune;  Vignui, strada comunale del preventorio Umin; Vignui strada comunale del preventorio Altin.

«Esercitazioni come queste vanno nella direzione di fare della Zannettelli un punto di riferimento sovracomunale per la protezione civile», ha sottolineato il presidene della sezione Ana, Stefano Mariech, «e per questo verranno tarati pure gli aspetti logistici». Tanto più che, ha annunciato Mariech, «il terzo raggruppamento ci ha annunciato l’assegnazione dell’esercitazione triveneta del 2022. Il 24 aprile avremo a Feltre e nel Feltrino 1.500 volontari del Veneto, del Trentino-Alto Adige, del Friuli-Venezia Giulia. Una presenza che ci permetterà di effettuare una azione a tenaglia di prevenzione su un territorio che comprende tutta l’Unione montana feltrina e Lentiai».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Esorcismo al Santuario di Monte Berico: il racconto dei protagonisti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi