Contenuto riservato agli abbonati

La centrale a biomasse è ferma il cippato agordino va in Sicilia

L’impianto costruito da Enel per Luxottica è guasto ormai da un anno. L’impresa boschiva fornitrice deve dirottare il materiale in giro per l’Italia

AGORDO. Delle tre parole, elettricità, caldo e freddo, usate nel settembre di quattro anni fa da Enel e Luxottica nel presentare la centrale trigenerativa a biomasse realizzata a Valcozzena di Agordo, è rimasta solo l’ultima. Dal 10 ottobre 2020 la centrale che assicurava la quasi totalità del fabbisogno energetico dello stabilimento Luxottica di Agordo non funziona e le biomasse prodotte nella vallata agordina e destinate all’impianto finiscono invece a Ravenna e Catania.

Grazie

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

A Chioggia il museo sui fratelli Ballarin, assi del Grande Torino. La tragedia di Superga

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi