Contenuto riservato agli abbonati

L’ultima spiaggia si chiama Fincantieri: «Il Mise deve decidere di aiutare Acc»

Maurizio Castro, commissario straordinario dello stabilimento Acc di Borgo Valbelluna

Appello al ministro dal Comitato di Sorveglianza: «Necessario un incontro per parlare del futuro». Si lavora per far sì che Giorgetti convinca l’amministratore Bono durante il loro viaggio negli States

BORGO VALBELLUNA. Il Consiglio di sorveglianza dell’Acc si è concluso con la richiesta di un incontro urgente al Mise, per verificare le prospettive dell’azienda dopo l’asta andata deserta. E sul tavolo una possibile soluzione comincia a palesarsi. L’assessore regionale Elena Donazzan, evidentemente d’intesa con il presidente Luca Zaia, ha auspicato che il Governo verifichi la disponibilità della Fincantieri a prendere in gestione l’Acc, per il tempo necessario a collocarla con calma sul mercato dopo averla irrobustita con volumi e investimenti appropriati.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

A Chioggia il museo sui fratelli Ballarin, assi del Grande Torino. La tragedia di Superga

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi