Whisky da 5,99 euro rubato nel discount: un giovane a processo

AGORDO

Paga le birre, ma non tre bottiglie di whisky, almeno ciò sostiene l’accusa. E un whisky non di grande qualità, a giudicare dal costo: 5,99 euro a pezzo. Amine Beandaoud era entrato in un discount di Agordo il 16 settembre 2019 e il commesso non si era accorto del presunto furto, battendo lo scontrino per le “bionde” e uno snack. È stata la polizia a rintracciare a poca distanza il ragazzo nato in Marocco, ma in Agordino da diverso tempo.


Era insieme a un coetaneo di Rivamonte con qualche precedente di polizia e, alla vista degli agenti, avrebbe cercato di nascondere uno zainetto dietro la schiena. C’è stata una perquisizione in un luogo coperto, e sono spuntati i superalcolici. Gli stessi poliziotti sono andati al negozio e hanno spinto il dipendente a controllare se per caso non mancasse qualcosa. Effettivamente rimaneva soltanto una bottiglia delle quattro che erano esposte. Nell’udienza di ieri mattina, il commesso non ha ricordato molto di quello che è successo. Molto preciso, invece, l’agente di polizia. Si sarebbe andati a discussione e sentenza, se Bendaoud non avesse un altro processo il 25. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Esorcismo al Santuario di Monte Berico: il racconto dei protagonisti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi