Contenuto riservato agli abbonati

Occasioni di lavoro per cervelli in fuga bellunesi: l’Abm fa da ponte fra aziende e giovani

Nasce lo “Sportello del rientro”, bacheca virtuale di offerte. «In provincia mancano molte professionalità, cerchiamole»

BELLUNO. C’è chi se n’è andato per fare un’esperienza di qualche mese, e non è più tornato. Chi è partito per mettere a frutto anni di studio, chi per crescere professionalmente.

Sono i bellunesi all’estero, un esercito di ragazzi e ragazze che avranno uno stimolo in più per tornare nella loro terra d’origine.

A metà dicembre sarà operativo lo “Sportello online del rientro”, un progetto dell’associazione Bellunesi nel mondo, sostenuto dalla Provincia e finanziato dal Fondo Welfare e dal Consorzio Bim, che mira a mettere in rete tutte le occasioni di lavoro che ci sono nel Bellunese.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

A Chioggia il museo sui fratelli Ballarin, assi del Grande Torino. La tragedia di Superga

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi