Cadore, boscaiolo muore travolto da un tronco

La tragedia in Val Visdende: inutili i soccorsi, troppo gravi le ferite riportate da Mustapha Manneh

SANTO STEFANO DI CADORE. Incidente mortale sul lavoro questa mattina, 18 ottobre, in Val Visdende: un boscaiolo di 32 anni, Mustapha Manneh, di origini gambiane, è deceduto dopo essere stato travolto da un tronco che stava tagliando. L’esatta dinamica dell’incidente è in corso di rilievo: dalle prime ricostruzioni dei carabinieri e del personale dello Spisal, il giovane è rimasto schiacciato da due tronchi nella zona degli schianti di Vaia per la quale stava lavorando con la Doriguzzi, azienda di legnami cadorina.

La tragedia è avvenuto nella zona di Col Loriato. Sul posto sono intervenuti i sanitari che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del boscaiolo. I soccorsi sono stati difficili considerata la zona impervia: i vigili del fuoco di Santo Stefano di Cadore hanno dovuto percorrere un tratto a piedi e lasciare i mezzi. I carabinieri si sono occupati delle formalità e dei rilievi, coadiuvando il lavoro dello Spisal.

Mustapha era una persona molto conosciuta e perfettamente integrata: risiedeva a Pieve di Cadore e ha lavorato fino a qualche tempo fa alla Cadore Scs prima di spostarsi alla Doriguzzi Mario. Lavorava per prendere uno stipendio e crescere i suoi quattro figli che vivono in Africa ma che sperava di poter portare qui in Italia. La salma è stata già rimessa a disposizione dei famigliari da parte della magistratura.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid, Brusaferro: "Ecco le differenze tra l'epidemia oggi e un anno fa senza vaccini"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi