Contenuto riservato agli abbonati

Assalto ai drive-in per i tamponi, l’Usl di Belluno corre ai ripari «Gli orari settimanali saranno rimodulati»

Tra giovedì e domenica eseguiti oltre 1.800 test antigenici.Carraro: «Per i tamponi in campo 35 operatori ogni giorno»

BELLUNO. È assalto ai centri per i tamponi dell’Ulss da parte di chi, senza vaccino, deve avere il Green pass per entrare nel luogo di lavoro. Una situazione che ha suscitato le lamentele e le proteste di moltissimi utenti che hanno dovuto attendere 3-4 ore in coda davanti al drive in prima di poter eseguire il test. La situazione è esplosa domenica sera, quando al Covid point di Paludi si è formata una coda chilometrica, che ha costretto l’Ulss agli straordinari: invece di chiudere alle 19, come da orario, medici e infermieri hanno dovuto proseguire l’attività fino alle 23.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Un F-35 della Marina inglese non riesce a decollare dalla portaerei e si schianta in mare

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi