In marcia sulla pista «per dire no all’assalto che demolirà Cortina»

Domenica la manifestazione. I difensori dell’ambiente risaliranno la “Eugenio Monti” fino a Colfiere. Ma nel mirino non avranno solo l’impianto destinato al bob

CORTINA. Non sembra esserci pace per le opere olimpiche, addirittura ancora prima che s’inizi a lavorare alla loro realizzazione. Alcune associazioni ambientaliste locali, ma con agganci nazionali, hanno infatti indetto per domenica a Cortina una manifestazione contro alcune delle opere previste per il 2026.

L’iniziativa è firmata dalle associazioni Mountain Wilderness Italia, WWF Terre del Piave Belluno-Treviso, Ecoistituto del Veneto “Alex Langer”, Italia Nostra sezione di Belluno, Gruppo Promotore Parco del Cadore, Comitato Peraltrestrade Dolomiti, Insilva.

«Se

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Un F-35 della Marina inglese non riesce a decollare dalla portaerei e si schianta in mare

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi