Contenuto riservato agli abbonati

Crisi in Valbelluna: Ex Ceramica, destino incerto, «L’azienda sveli i suoi piani»

Regione e sindacati di categoria fanno fronte comune per salvare la fabbrica: «Serve un progetto di rilancio, in caso di vendita vogliamo garanzie occupazionali»

BORGO VALBELLUNA. «Chiediamo un piano di rilancio dell’Ideal Standard entro il 27 ottobre, in caso di cessione, invece, vogliamo garanzie che lo stabilimento e il suo valore industriale non verranno toccati». Sono queste le premesse con le quali mercoledì i sindacati territoriali e quelli nazionali di categoria si presenteranno, insieme alla Regione Veneto, al tavolo del Mise per ascoltare dall’azienda il piano di rilancio del sito trichianese.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi