Si fotografa al rifugio Lorenzi, ritrovato senza vita nel canalone

L’uomo voleva percorrere la ferrata Dibona sul Cristallo. Il sistema di tracciatura lo indicava in un canale tra il Vecio del Forame e Forcella Alta: ritrovato a 2700 metri dai soccorritori

CORTINA D’AMPEZZO. Si è fotografato al rifugio Lorenzi, poi di lui si sono perse le tracce. E’ stato ritrovato senza vita Robert Andrè Heinrich Greifenhagen, sparito nell’escursione in montagna.

Le ricerche per il trentenne tedesco in escursione sulla Ferrata Dibona al Cristallo erano scattate da ieri sera, stamane il corpo è stato trovato nel canale tra il Vecio del Forame e Forcella Alta, dove il tracciamento del cellulare ne segnalava la probabile presenza.

I soccorritori - Soccorso alpino di Cortina, della Guardia di finanza e dei Carabinieri - hanno attrezzato le calate nel punto sottostante il percorso attrezzato e hanno iniziato a scendere, ritrovando prima lo zaino poi il corpo, a circa 2.700 metri di quota. Dato il luogo in cui si trova la salma e le condizioni di scarsa visibilità, si sta attendendo per procedere al suo recupero non appena possibile.

L’uomo era partito all’alba di mercoledì dall'hotel dove alloggiava con la moglie e i figli, ha  mandato immagini e messaggi alla compagna per tutta la mattinata. Attorno a mezzogiorno una fotografia lo ritraeva al Rifugio Lorenzi, un paio di messaggi successivi e poi basta. L’allarme era scattato poco dopo le 20, con le squadre del Soccorso alpino di Cortina, della Guardia di finanza e dei Carabinieri. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Un F-35 della Marina inglese non riesce a decollare dalla portaerei e si schianta in mare

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi