Contenuto riservato agli abbonati

Il Mise: «Nuova gara per salvare Acc». Se andrà deserta via al fallimento

Respinta la richiesta di avviare la trattativa privata. I sindacati: «Non ci rassegniamo, scendiamo in piazza»

BORGO VALBELLUNA. Un’altra gara per Acc. Mentre tutti attendevano il via libera alla trattativa privata tra il commissario straordinario Maurizio Castro e un possibile acquirente per cercare di salvare lo stabilimento di Mel, è arrivata la doccia fredda, ovvero l’autorizzazione dal Ministero dello Sviluppo economico a una seconda procedura per la vendita dello stabilimento mediante una manifestazione di interesse.

Le manifestazione d’interesse dovranno pervenire entro il 20 novembre, cioè tra meno di un mese.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Crozza è Di Battista: "Fondo un partito e ai miei comizi ci sono 23 persone: forse apro un bar"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi