Contenuto riservato agli abbonati

Mense scolastiche, a Belluno scontro sui menù. Nella nuova gara coinvolti i genitori

L’appalto è stato differito al 31 dicembre per la pandemia.  Il sindaco: stiamo lavorando per migliorare la qualità

BELLUNO. Genitori e insegnanti saranno coinvolti per migliorare la qualità dei pasti serviti nelle mense scolastiche. L’appalto è stato differito per legge, perché le scuole sono state chiuse per la pandemia Covid-19 per diversi mesi, e le società che si occupano del servizio hanno visto sospesa la loro attività. A Belluno a preparare e servizi i pasti agli studenti è la Camst, il cui contratto con il Comune è stato differito al 31 dicembre.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Un F-35 della Marina inglese non riesce a decollare dalla portaerei e si schianta in mare

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi