Contenuto riservato agli abbonati

Guardie mediche: i medici di base coprono la falla a Santo Stefano

Sebastiano Mescolotto.3488072001.www.sebastianomescolotto.com

L’Ulss 2 di Belluno ha tamponato la situazione fino al 14 novembre Problemi anche a Canale d’Agordo e a Borgo Valbelluna

BELLUNO. Mancano medici e l’Ulss decide di rimodulare l’attività di quattro delle nove sedi bellunesi della guardia medica.

A coprire tutte queste sedi sono rimasti solo venti camici bianchi. Così, dopo la chiusura della guardia medica di Mel nel luglio scorso (doveva essere temporanea, ma al momento neppure il sindaco Cesa ha notizie di una prossima riapertura), da martedì modificheranno le loro funzioni anche le sedi di Lamon, Santo Stefano e Canale d’Agordo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi