Contenuto riservato agli abbonati

Francesco, una mente per aiutare i ragazzi. «Il mio obiettivo è renderli autonomi»

Dai compiti agli eventi per la socializzazione delle nuove generazioni. Lo psicologo ha trovato il modo di essere utile alla sua comunità

BELLUNOUscendo da quella che sembra quasi la stanza di un bambino, si ha la sensazione che Francesco Corazza, 34 anni, abbia una qualità se non rara, nemmeno troppo comune: fondere in un unico pensiero il modo in cui, separatamente, i due occhi percepiscono l’umano. Non c’è dimensione collettiva senza autonomia individuale, ma non c’è individuo nella sua interezza senza una comunità che lo stimoli e gli chieda di esserci.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi