Contenuto riservato agli abbonati

La “Casa dei libri”, un fiore che abbellisce l’Alpago

Realizzata e di proprietà dell’artista veneziano De Marchi, è lì da 30 anni ma pochi la conoscono. È bastato un post di Luca Zaia a portare a Sant’Anna di Tambre un piccolo esercito di curiosi

TAMBRE. Immaginate pile di libri alte come una casa, una accanto all’altra. E gli infissi? Anch’essi a libro. Aprite la porta, e altri volumi, piccoli e grandi, per i mobili, i divani, la cucina, le scale. Insomma, una curiosità carica d’arte – e di significati – tutta da vedere. Il tutto lassù, a Sant’Anna, uno dei balconi più panoramici dell’Alpago, che in questi giorni offre una tavolozza di colori da favola.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/9, Castelli: "Ecco quanto metteremo contro il caro bollette e i ristori in arrivo"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi