La serata con gli amici, poi l’incidente: vigile del fuoco volontario muore a 38 anni

L’incidente nella notte in località Piniè di Laggio di Cadore, la vittima era di Comelico Superiore. In auto erano in cinque: il conducente ha perso il controllo ed è volato nel giardino di una casa

VIGO DI CADORE. Incidente mortale nella notte appena trascorsa sulle strade del Cadore. Un’auto è finita fuori strada in zona Piniè (Laggio di Cadore), ribaltandosi in un giardino privato; Simone Scattolo, di 38 anni, di Dosoledo, è morto sul colpo. L’uomo lavorava per una ditta di interventi boschivi e sgombero neve. Nel tempo libero era impegnato come vigile del fuoco volontario nel suo paese.
Il veicolo, una Mitsubishi Pajero, era guidato da un compaesano di 26 anni. E’ rimasto lievemente ferito. Feriti anche gli altri tre occupanti dell’auto, due ragazze e un ragazzo. Lesioni non gravi per una ragazza di 38 anni e un ragazzo di 35, mentre una 29enne è stata tenuta in osservazione al Pronto soccorso dell’ospedale di Belluno per alcune fratture. 

Sul posto, per i soccorsi e per i rilievi che serviranno a ricostruire la dinamica di quanto accaduto, personale sanitario, carabinieri e vigili del fuoco. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

La notizia dell’incidente stamane ha fatto rapidamente il giro del Comelico. E’ grande il dolore in paese. «Dobbiamo stare vicini alle famiglie di Simone e a quelle degli altri ragazzi», dichiara il sindaco di Comelico Superiore, Marco Staunovo Polacco. «Conosco tutti i ragazzi che erano in quella macchina, sono cose che lasciano sgomenti. Per la nostra comunità è un dramma».

Profondamente colpita anche l’ex sindaco di Santo Stefano di Cadore, Alessandra Buzzo: nei suoi due mandati ha conosciuto la famiglia Scattolo perché il padre di Simone lavorava nell’ufficio tecnico del Comune. «Mi stringo alla famiglia e al loro dolore, provo un dispiacere enorme per quello che è accaduto. Simone era un bravissimo ragazzo, sempre pronto a dare una mano quando c’era bisogno».

La vittima faceva il vigile del fuoco volontario. Il comandante dei vigili del fuoco di Belluno Antonio del Gallo e tutto il personale operativo permanente, volontario e amministrativo si stringono al dolore della famiglia di Simone e dei colleghi del distaccamento di Dosoledo.

Video del giorno

Quirinale, la rabbia di Renzi contro il centrodestra: "Sono irresponsabili, basta bambinate"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi