Contenuto riservato agli abbonati

Lattebusche aumenta il fatturato: “I nostri produttori sono i più pagati”

Bortoli: «Determinante il contenimento dei costi aziendali». L’obiettivo per il 2022 è incrementare le esportazioni

CESIOMAGGIORE. Lattebusche incrementa dell’1,07% il fatturato dei primi nove mesi dell’anno, a 84,57 milioni di euro (contro gli 83,67 dell’analogo periodo del 2020). «Un risultato che prevediamo di confermare anche a fine anno (il 2020 si era chiuso a 110 milioni di euro, ndr)», considera Antonio Bortoli, il direttore generale, «e che ci rende sereni. Lo abbiamo ottenuto, in un mercato difficile e complesso, caratterizzato negli ultimi mesi dall’aumento dell’energia, sapendo contenere i costi aziendali e razionalizzando al meglio tutta la struttura e i canali di vendita».

È

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Adolescenti in crisi dopo due anni di isolamento, lo psicologo: "La pandemia passa, il trauma resta"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi