Contenuto riservato agli abbonati

Case di riposo a rischio default. I sindaci «Servizi a rischio, la Regione aumenti le tasse»

Contro la carenza di personale, Paolo Perenzin parla a nome dei colleghi: «Venezia modifichi gli standard di assistenza»

BELLUNO. Aumento dell’imposta regionale sulle persone fisiche (Irpef), modifica degli standard di assistenza per venire incontro alla carenza di personale nelle case di riposo, introduzione del cosiddetto “budget di salute” per una presa in carico a 360 gradi del paziente a domicilio con piani personalizzati di cura e “case di comunità” per un primo accesso ai servizi sociali dei cittadini. Queste le novità arrivate ieri da sindaci e amministratori dei centri servizi del territorio durante il convegno organizzato dalla Fondazione Società Bellunese capitanata da Giuseppe Pat.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Adolescenti in crisi dopo due anni di isolamento, lo psicologo: "La pandemia passa, il trauma resta"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi