Fedriga: «Sì allo sci in zona arancione per vaccinati e guariti»

Il governatore friulano parla del Green pass rafforzato: «Una misura necessaria per far sì che in arancio si possa fare ciò che si può fare in zona bianca e in zona gialla» 

BELLUNO. «La scelta che abbiamo fatto come Regioni di individuare le nuove zone legate al Green pass rafforzato sono state indirizzate a dare garanzie alle imprese, alla ricezione, alla ristorazione, a tutto ciò che è legato al turismo invernale, ma non solo, affinchè possano avere una prospettiva che non sia un cambio di zone improvviso che avrebbe compromesso totalmente la stagione invernale. Grazie alle nuove zone, in area arancione gli impianti da sci rimarranno aperti».

Lo ha detto Massimiliano Fedriga, presidente del Fvg e della Conferenza delle Regioni. «Grazie a queste zone, che il Governo ha recepito nell'ultimo decreto, non ci saranno limitazioni. Si potrà fare, in zona arancione, quello che si potrà fare in zona bianca e in zona gialla, per chi», ha precisato Fedriga, «ha il vaccino o ha superato la malattia. Penso che si tratti di un cambio di passo importante. le Regioni sono state protagoniste in questa proposta e quindi ribadisco che le nuove misure garantiscono maggiori aperture».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Adolescenti in crisi dopo due anni di isolamento, lo psicologo: "La pandemia passa, il trauma resta"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi