Contenuto riservato agli abbonati

Il nuovo Piano neve a Belluno: una task force vigilerà su eventuali criticità

L’assessore Giannone: «Previste due ditte supplenti.  Poi Protezione civile sempre in campo e Gps triplicati»

BELLUNO. Una nevicata modesta, ma utile come prova generale. Non ci sono state lamentele per la situazione delle strade ieri mattina, dopo che nella notte la neve è scesa anche a fondovalle, superando i fatidici cinque centimetri che fanno scattare il piano neve, in vigore dal 15 novembre. Piano che è rimasto lo stesso degli ultimi anni, ma con qualche novità che dovrebbe garantire una maggiore efficienza, come spiega l’assessore Biagio Giannone.

«Martedì

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Corriere delle Alpi la comunità dei lettori

Video del giorno

Adolescenti in crisi dopo due anni di isolamento, lo psicologo: "La pandemia passa, il trauma resta"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi